Interrotta una puntata di DecamerON-AIR sul tema della “trasgressione”

La censura ai tempi del Coronavirus “colpisce” DecamerONAIR, il web talk messo su dal gruppo musicale di Gioia del Colle dei Camera con Vista, per offrire un momento di svago e leggerezza durante questa lunga quarantena. Questa trasmissione non è l’unica a Gioia.

Prima di loro è partito il movimento politico Prodigio con QuarAntenna, appuntamento quotidiano non strettamente legato alla politica, ma che si occupa di trattare vari aspetti legati a questo strano periodo. Due realtà diverse per, evidentemente, due platee diverse.

Qualche sera fa DecamerONAIR ha proposto una chiacchierata sul tema della “trasgressione”. Ospiti: il fotografo e Digital artist Ermanno Ivone, e la nota pornostar Malena. Un argomento che può voler dir tutto e nulla ma che assume una connotazione ben precisa non esclusivamente a seconda degli ospiti chiamati ad intervenire, come evidentemente qualcuno deve aver pensato, ma sulla base di come alcune argomentazioni vengono recepite dalla platea.

Nonostante quello che si potesse pensare, la trasmissione di venerdì sera dei Camera con Vista non ha mai sfociato nel volgare. O almeno questo è quello che si credeva. Qualcuno non deve averla pensata così e ha segnalato il contenuto a Facebook.

Il risultato non è stato semplicemente quello di aver interrotto la trasmissione che al momento non è visibile integralmente, ma di aver ingenerato uno strano sentimento rispetto alla possibilità che esistano persone che, evidentemente, difficilmente riescono e riusciranno a comprendere la bellezza di gente che decide di mettersi in gioco e di sforzarsi gratuitamente nel costituire momenti di aggregazione proprio quando ci viene imposto il distanziamento sociale. Superato il momento di incredulità, il “genio” è tornato all’opera è ha pensato di dare vita ad un “fuori programma”, una trasmissione durante la quale si parlerà di tabù.

Durante l’esilarante momento in cui la pornostar dava dei titoli alle opere dell’artista Pierluca Cetera – scrivono gli ideatori del programma-  senza alcun motivo apparente e comunque non riconducibile al materiale fotografico trasmesso in onda, prima, durante e fuori dal programma, la trasmissione è stata interrotta dal sistema Facebook. Ed allora, è plausibile che il programma sia stato oscurato su segnalazione di molteplici utenti che, facendo leva sulla vita e il lavoro degli ospiti, hanno ottenuto la censura della trasmissione, così impedendo la fruizione di immagini artistiche e il commento, mai banale, della nota attrice. Si badi, nessun contenuto sconcio, ne’ tantomeno tematiche di natura pornografica sono state trasmesse nel corso del programma: solo il tentativo di affrontare la delicata tematica della trasgressione, offrendo agli ascoltatori una panoramica variegata di occasioni di conoscenza, attraverso l’ascolto di protagonisti a conoscenza dell’argomento. Sconcertante pensare come, nel 2020, vi sia ancora gente bigotta che grida allo scandalo alla sola vista di un fotografo di nudo ed una pornostar la quale continua ad avere il coraggio di vivere in totale libertà di pensiero la sua vita”