Incarico presso il Comune di Gioia Tauro all’ingegnere dell’ufficio tecnico comunale

Dopo il Segretario generale e il Dirigente alla ragioneria a tempo parziale, il capo dell’area Lavori Pubblici e urbanistica del Comune di Gioia del Colle sarà a tempo ridotto per sei mesi.

È stata infatti accolta la richiesta della Commissione Straordinaria del Comune di Gioia Tauro, in provincia di Reggio Calabria, sciolto con decreto del Presidente della Repubblica il 15 maggio scorzo, che ha chiesto di poter usufruire dell’ing. Raffaele Lassandro per  affrontare “con tempestività – si legge nella richiesta – le criticità riscontrate nel Settore tecnico Urbanistico, che questa Commissione straordinaria intende superare”.

L’ingegner Lassandro coprirà l’incarico a Gioia Tauro per un totale di 18 ore lavorative settimanali e per sei mesi in posizione di sovraordinazione.

In realtà la richiesta di Gioia Tauro, risponde all’art 145 del Testo unico degli Locali in cui si dice che il Prefetto, previa richiesta della Commissione Straordinaria nominata a seguito dello scioglimento del consiglio comunale conseguente a fenomeni di infiltrazioni e di condizionamento di tipo mafioso, possa disporre, anche in deroga delle norme vigenti, l’assegnazione in via temporanea, in posizione di comando o di distacco, di personale amministrativo e tecnico di altre amministrazione ed enti pubblici, previa intesa con gli stessi anche in posizione di sovraordinazione.

Un incarico quindi di prestigio tanto più che alla scadenza del periodo di assegnazione, la commissione straordinaria calabrese potrà rilasciare, sulla base della valutazione dell’attività prestata da Lassandro una certificazione di lodevole servizio che costituisce titolo valutabile ai fini della progressione di carriera e nei concorsi interni e pubblici nelle amministrazioni dello Stato, delle regioni e degli enti locali.