Gioiella ko ad Ortona

Orientamento formativo e riorientamento

Orientamento formativo e riorientamento

Non conosce fine il periodo nero della Gioiella G.d.C.. Al Palasport di Ortona arriva la terza sconfitta consecutiva per il collettivo biancorosso che, in quattro set (25-20, 20-25, 25-15, 25-23), cede il passo a Marks e compagni. In una sfida cruciale per la lotta al quarto posto, non è andato in scena il cambio di rotta sperato.

Adesso si profilano all’orizzonte due match casalinghi dall’elevato coefficiente di difficoltà: mercoledì 30 contro l’Olimpia Bergamo e domenica 3 contro la Pool Libertas Cantù. Servirà tutto il sostegno del pubblico gioiese per uscire da questo momento delicato della stagione.

SESTETTI DI PARTENZA –   Mister Lanci N. si affida alla collaudata diagonale Lanci A.-Marks, ai martelli Sorrenti ed Ogurcak, ai centrali Menicali e Simoni ed, infine, al libero Toscani.

Coach Passaro risponde con Kindgard in palleggio, Prolingheuer opposto, Radziuk e Sideri schiacciatori di posto 4, Sighinolfi ed Usai al centro e, in conclusione, con Frigo alla guida del reparto difensivo.

LA CRONACA –  Inizio scoppiettante del match (11-11) con Sideri e Sorrenti subito protagonisti. Il primo allungo della Sieco Service porta la firma di Fiscon al servizio (14-11) e costringe coach Passaro al suo primo time out discrezionale. La strigliata del tecnico gioiese scuote capitan Kindgard e soci e produce gli effetti sperati: una doppia conclusione di Radziuk e una palla piazzata di Usai valgono il sorpasso Real (15-16). La contesa prosegue a ritmi serrati. I padroni di casa tornano a macinare punti, servono l’immediato controsorpasso (19-18) e provano la fuga con l’ace di Ogurcak e il muro di Marks su Prolingheuer (22-18). Negli scambi finali, l’inserimento di Marcovecchio non basta per la rimonta (23-20), un errore in fase di ricostruzione condanna i biancorossi e consegna il primo set alla compagine abruzzese (25-20).

Al ritorno in campo, la reazione della Gioiella non si fa attendere: l’ace di Kindgard e la chiusura di Radziuk sul temibile Marks fissano il punteggio sul momentaneo 6-8.  La truppa gioiese non arresta il suo incedere impetuoso, si mostra letale a muro e tiene a distanza gli avversari con le cannonate del suo schiacciatore bielorusso (13-17). Entrati nella fase clou del game, la pipe vincente di un positivo Sideri (19-23) consolida le certezze pugliesi e avvia lo sprint finale, conclusosi con il block out chirurgico di Radziuk (20-25).

Come nel primo set, anche nel terzo la battuta di Fiscon torna a far male alla retroguardia biancorossa: 6-2. Gli uomini del coach Passaro sono bravi a non disunirsi e, sfruttando le defaillances in fase offensiva dei biancoblu, agguantano nuovamente la parità (8-8). Nella parte centrale del game, Marks torna a fare la voce grossa sul rettangolo di gioco, regalando così ai suoi tifosi  un incredibile +6 (18-12). A seguire, l’infortunio di Simoni non arresta la corsa della Sieco Service, che resta in possesso del pallino del gioco fino alla fine (22-14 siglato da un risoluto Ogurcak). Il punto decisivo di Menicali chiude le ostilità (25-15) e permette ai padroni di casa di rifarsi avanti nel computo set (2-1).

Il quarto parziale vede entrambe le squadre protagoniste di un emozionante punto a punto sino al 17-17, quando Prolingheuer e Radziuk sfoderano dal cilindro un break importante (17-19). La supremazia biancorossa, però, dura ben poco: Sorrenti e Berardi ribaltano la situazione (20-19). La battaglia prosegue con grande intensità e senza esclusioni di colpi (24-23) ma, alla resa dei conti, è la Sieco Service a prevalere, dando inizio ai festeggiamenti dopo il mani out di potenza messo a segno da Ogurcak (25-23).

SIECO SERVICE ORTONA 3-1 GIOIELLA G.D.C.

SIECO SERVICE ORTONA: Lanci A. 1, Marks 26, Sorrenti 11, Ogurcak 12, Menicali 4, Simoni 10, Toscani (L), De Waard, Pesare, Berardi 5, Sitti, Fiscon 5. Indisponibili: Dolfo. All. Lanci N..

GIOIELLA G.D.C.: Kindgard 4, Prolingheuer 8, Radziuk 14, Sideri 16, Sighinolfi 8, Usai 5, Frigo (L), Scrollavezza, Margutti, Marchetti (L2), Marcovecchio 3, Meringolo, Catena. All. Passaro.

ARBITRI: Marco Turtù e Matteo Talento.
IMPIANTO DI GIOCO: Palasport di Ortona.
PROGRESSIONE SET:  25-20, 20-25, 25-15, 25-23.
DURATA SET: 24’, 21’, 23’, 27’ per una durata complessiva di  un’ora e trantacinque  minuti.
NOTE: Aces: Ortona 8, Gioia 3. Errori al servizio: Ortona 17, Gioia 13. Muri: Ortona 10, Gioia 8. Ricezione: Ortona 46% (Pos) 30% (Prf), Gioia 44% (Pos) 32% (Prf).

Ufficio Stampa New Real Volley Gioia, Gianluca Falcone