A Gioia giochi speciali per tutti

Sviluppare la cultura dell’inclusione sociale attraverso lo sport.  Questo lo slogan della manifestazione  “Giochi speciali. Lo sport per tutti. Andare oltre, osare” in programma, per la prima volta a Gioia del Colle, il 26 gennaio.

«La saggezza è saper stare con la differenza senza  eliminarla», con queste parole  ieri sera, nella sala comunale Iavarone, il Dott. Pino D’Aprile, Presidente dei Lions “Monte Johe” ha presentato i “Giochi speciali”. Evento realizzato in collaborazione con il team Puglia di Special Olympics, il Comune, il 36° Stormo, Aso.tu.dis., Casa di gioia, la Consulta dello sport, SIDiMa, l’A.S.D. New Real Volley Gioia, Junior Basket Minozzi, l’ANSPI di Gioia del Colle, l’Age Avetrana e l’A.s.d. Arcieri della Murgia, la manifestazione  vuole promuovere una più diffusa e approfondita conoscenza dei temi della disabilità.

L’accesso allo sport è uno dei diritti fondamentali riconosciuti dall’Unesco, ha sottolineato nel suo intervento, il Dott. Domenico Chiarelli dirigente fisiatra, aiuta a sviluppare il concetto di inclusione sociale, permette a tutti una maggiore conoscenza del territorio. Ha un ruolo terapeutico notevole lo Sport-terapia, una tecnica introdotta  per la prima volta nel 1944 in Inghilterra, dal   Dott. L. Guttmann,  che la utilizzò per curare i reduci di guerra. L’attività sportiva si rivelò subito efficace nei percorsi riabilitativi dei vari arti menomati e impresse un’accelerazione  della guarigione.  Questo gli permise, nel 1948, a Londra, di avviare le prime competizioni sportive di atleti disabili.  Appuntamenti che oggi registrano un notevole successo come hanno dimostrato le recenti paraolimpiadi.

Il  26 gennaio  Gioia del Colle sarà per la prima volta teatro  dello sport e vedrà, come ha spiegato la D.ssa Rossella Trisolini coordinatore di Special Olympics,  il coinvolgimento  di oltre 150 atleti di sei team pugliesi per le discipline di basket, di badminton, di bowling, di tiro con l’arco e di baskin.

In conclusione dell’incontro il Dott. Pino D’Aprile nel ringraziare le Istituzioni civili e militari che si sono adoperate per la realizzazione della manifestazione, ha auspicato che l’evento non sia fine a se stesso,  ma che sia il seme della crescita della città e dello sviluppo dell’inclusione  sociale.

Questo il programma:

– ore 09,30 di giovedì 26 gennaio, cerimonia di apertura  al Palazzetto dello sport;

– ore10,00 inizio delle gare sportive di basket, di badminton, di bowling, di tiro con  l’arco e di baskin;

– ore 16,00 nella sede dell’aeroporto militare, le premiazioni degli atleti e la cerimonia di chiusura dei giochi.