Flash mob degli insegnanti gioiesi per difendere la scuola pubblica

#‎flashmobnobuonascuola. Questo è stato l’hashtag che ha unito gli insegnanti di tutta Italia contro la riforma presentata dal Governo Renzi.

Anche i docenti delle scuole di Gioia del Colle alle 20.20 si sono riuniti in piazza Plebiscito e insieme ai loro colleghi di tutti Italia hanno organizzato un flash mob contro “la buona scuola”, lo slogan del Governo per rilanciare il ruolo della scuola e degli insegnati.

Ma non è così, anzi, il funerale che hanno inscenato gli insegnanti la dice lunga su loro pensiero e infatti l’immagine dell’iniziativa era un manifesto funebre nel quale si legge: “Dopo una lunga agonia si è spenta la Scuola Pubblica, uccisa da legislatori che hanno favorito il precariato a discapito di una “Repubblica fondata sul lavoro”, vogliono ripristinare il clientelismo, rottamano di fatto il diritto allo studio libero e uguale per tutti ed i principi della costituzione democratica. Ne danno il triste annuncio i docenti tutti”.

Tutti vestiti di nero e con un cero rosso tra le mani sono rimasti in silenzio le circa settanta persone presenti in Piazza e alla fine, alle 20.30, hanno deposto a terra le candele.

 

Commenta per primo

Lascia un commento