Esuberi: Assemblea Coop, continua lo stato di agitazione

Si è tenuta oggi alla Coop l’assemblea sindacale con i lavoratori Coop Estense di Gioia del Colle.

La riunione è servita per informare dell’incontro del 6 marzo scorso tra sigle sindacali e i dirigenti di Coop, dopo l’annuncio di quest’ultima di voler aprire le procedure di mobilità per circa 200 operatori in tutta la rete Puglia, esternalizzando le pescherie e i prodotti freschi. 

Si è comunicato che nei prossimi giorni ci saranno altri tre incontri tra Sindacati e Coop e precisamente il 20 e il 30 marzo e il 7 aprile.

Su questi tavoli, si discuterà su quanto chiesto dalle Sigle nell’incontro del 6 marzo: una serie di dati economici su cui riflettere per trovare soluzioni diverse dalle messa in mobilità del personale.

Già Coop si è dichiarata pronta a trovare alternative al piano, purché nei prossimi anni venga garantito il rientro di circa 12 milioni di euro (a tanto ammontano le perdite solo nell’ultimo anno).

Nel frattempo CGIL, CISL e UIL hanno chiesto di interrompere l’apertura delle procedure di messa in mobilità, che a tutt’oggi non risultano però avviate, malgrado Coop le desse come imminenti.

Attendendo, quindi, i prossimi sviluppi, lo stato di agitazione nel supermercato di Gioia del Colle rimane, come rimane in tutti i centri Coop Estense della rete Puglia. 

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento