EMERGENZA NEVE: anche i migranti in aiuto per liberare le strade dal ghiaccio

Mentre diversi gioiesi gironzolavano per Gioia del Colle commentando i cumuli di neve e lastre di ghiaccio tuttora presenti, questa mattina, di buona lena, i nostri ragazzi della stazione, i neri, quelli che nessuno vuole vedere e di cui molti hanno paura, si sono armati di pale e sono andati a spalare la neve su alcune strade cittadine.

Hanno creato dei passaggi pedonabili sulla Piazza Plebiscito e hanno ripulito via Roma.

Bravi ragazzi, perché per loro rendersi utili per la comunità che gli ospita è una gioia.

Già dalla nevicata del 6 gennaio, giravano per le strade scoprendo o riscoprendo la neve e cantavano a suon di musica, perché loro la musica l’hanno nel sangue e ballavano su Piazza Pinto e si  fotografavano, perché dai posti da cui vengono, forse la neve non c’è mai stata.

E stamattina, col freddo e anche contro lo sguardo di alcuni cittadini diffidenti si sono fatti largo, pur non avendo notevoli attrezzature o vestiario particolarmente adatto.

Ma loro sono stati bravi, sono stati spettacolari, sono stati bravi cittadini.