Elezioni 2019: il PD chiama tre movimenti e comincia a discutere di programmi

Orientamento formativo e riorientamento

Orientamento formativo e riorientamento

Il centrosinistra di Gioia del Colle comincia a muoversi. In vista delle amministrative che vedranno l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale nella prossima primavera dopo un anno di commissariamento prefettizio e circa tre dalle ultime elezioni, il Partito Democratico comincia a raccogliere le forze e a parlare di contenuti.

E lo fa invitando al tavolo previsto per domani il movimento “aSinistra”, il movimento “Prima Gioia e l’associazione “La Città”. Rimangono fuori, per ora, “La Bottega, Leu e gruppi di sinistra”. Proprio La Bottega aveva rinnovato l’incontro tenutosi lo scorso 13 dicembre per “per stabilire in comune accordo i temi di interesse programmatico e le regole per l’individuazione del candidato Sindaco dell’intera coalizione” per il prossimo 9 gennaio.

Ma visti i tempi, proprio il PD fa un passo in avanti e costituisce una grande area progressista, “Un Contenitore sociale e democratico che studi,  – si legge nella nota del segretario PD Maurizio Liuzzisperimenti e adotti soluzioni di contrasto ad ogni forma di disuguaglianza/sfruttamento e che garantisca con fermezza e determinazione il rispetto della legalità, la difesa dei diritti sociali e la tutela dell’ambiente. Un Progetto che restituisca a Gioia del Colle il rispetto e la centralità perdute, con interventi specifici di riforma della democrazia comunale e di sostegno sociale ed occupazionale, turistico, culturale e sportivo, urbanistico, artigianale e commerciale, logistico ed industriale”.

Quindi si va oltre e già da domani si affronteranno i temi della Cultura e dello Sport.

Di fatto il gruppo che siederà nell’incontro voluto dal Partito Democratico di Gioia del Colle sta dando un timing alla discussione all’interno del centro sinistra che rischiava di avvitarsi intorno al grande progetto di una coalizione che abbracciasse tutte le anime progressiste gioiesi, ma che, nel corso dei mesi, si è dimostrato particolarmente incerto.

A inizio anno comincia dunque a delinearsi quale potrà essere l’aspetto delle compagini che si schiereranno in campagna elettorale. Dopo la candidatura a Sindaco di Donato Colacicco per Prodigio e di Giovanni Mastrangelo per il centrodestra, ora anche il centrosinsitra comincia ad avere una forma e ci si augura anche un candidato sindaco a stretto giro.