Due Eurofighter decollano da Gioia per intercettare un velivolo portoghese

A intercettare un piccolo aereo in volo sopra la zona di Arezzo, che aveva perso i contatti radio con i centri di controllo a terra, ci hanno pensato due caccia Eurofighter del 36° Stormo di Gioia.

A perdere il contatto radio è stato un Cessna portoghese partito da Ginevra e diretto a Brindisi. Alle 10 di questa mattina due aerei decollati dall’aeroporto militare di Gioia del Colle hanno effettuato lo “scramble” per identificare e controllare il velivolo.

Sono bastati pochi minuti per stabilire un contattato visivo col Cessna e il conseguente accertamento che non vi erano condizioni di emergenza o pericolo. Il velivolo è stato identificato e poi scortato dagli Eurofighter fino a quando non ha ripristinato i contatti con gli Enti del controllo del traffico aereo.

L’ordine di intercettazioni è arrivato dal Caoc (Combined Air Operation Center) di Torrejon, l’ente Nato responsabile per la sorveglianza dei cieli nell’area, e l’intervento dei velivoli è stato controllato dalla sala operativa del 22 Gruppo Radar dell’Aeronautica Militare di Licola.

foto Aeronautica militare