Donato Lucilla nuovo sindaco di Gioia. Ecco il Consiglio comunale e la giunta

Orientamento formativo e riorientamento

Orientamento formativo e riorientamento

Con quasi diecimila voti ottenuti al ballottaggio (9629) e il 67,8% dei consensi, Donato Lucilla ha superato Giuseppe Gallo (4581 voti e 32,2%) ed è il nuovo sindaco di Gioia del Colle, il sesto con il nuovo sistema di elezione diretta del sindaco

Non era passata nemmeno mezz’ora dall’inizio dello spoglio dei dati ed era già chiarissimo il distacco nettissimo tra i due.

Eppure l’alta affluenza alle urne (60,3%) poteva far pensare ad un recupero di Gallo nei confronti di Lucilla che al primo turno era arrivato secondo con 4725 voti.

Invece nel secondo turno Lucilla ha più che raddoppiato i suoi consensi (+4900) mentre Gallo addirittura ne ha presi 588 meno del primo turno.

Sulla base di questi risultati Donato Lucilla sindaco di Gioia del Colle potrà contare sul premio di maggioranza e quindi dieci consiglieri comunali.

Ecco da chi sarà composto il Consiglio Comunale.

Prodigio 5 seggi (Alessandro De Rosa, Anna Maria Longo, Daniela De Mattia, Pierluigi Mancino, Giovanni Fraccalvieri), Solidarietà e Partecipazione 5 seggi (Enzo Cuscito, Maria Iole Pitarra, Michele Gaudiomonte, Nicola Romanelli, Betty Anelli).

Minoranza: Forza Gioia 1 seggio (Francesco Donvito), Città protagonista 1 seggio (Giovanni Mastrangelo), Gallo sindaco 1 seggio (Isacco Isdraele), Giuseppe GalloDonato Paradiso e Federico Antonicelli

Considerando che Donato Lucilla ha già comunicato in anticipo la sua giunta che sarà composta da Annamaria Longo, Enzo Cuscito, Iole Pitarra, Paolo Cantore e Daniela De Mattia e per effetto della norma che impone ai membri della giunta di rinunciare al seggio consiliare, entreranno in Consiglio Comunale per Prodigio: Vito Emilio Capodiferro e Giuseppe Zileni e per Solidarietà e Partecipazione: Vita Rosa Addabbo e Mimmo Castellaneta.

Si tratta di una maggioranza composta da 9 esordienti assoluti in Consiglio Comunale. Solo Mimmo Castellaneta è stato già eletto consigliere comunale per i DS negli anni ’90.

Entro dieci giorni dalla proclamazione degli eletti il Sindaco dovrà convocare il Consiglio Comunale che sarà celebrato entro 10 giorni dalla convocazione.

About Massimo L'Abbate 1140 Articoli
Direttore Responsabile