Cristina Angelillo crea una app per bambini

cristina angelillo

Quale può essere l’applicazione più accattivante, magari interessante e perché no anche educativa che possiamo scaricare per i nostri bambini dai 3 ai 5 anni, per i quali è sempre difficile trovare programmi adatti alla loro età?
Ci ha pensato Cristina Angelillo, 31 anni, gioiese, ingegnere delle telecomunicazioni, che per 5 anni ha lavorato nel settore del broadcasting radio-televisivo come progettista hardware. Ma quando è diventata mamma ha avuto l’illuminazione, ha mollato tutto e si è dedicata alle sue grandi passioni: bambini e insegnamento. La conseguenza è stata quindi realizzare applicazioni educative per bambini su tablet.

Insieme a lei altri due ragazzi che ne condividono l’idea e la mission: Davide Angelillo e Massimo Michetti. Adesso occorre aiutare questi ragazzi con la loro raccolta fondi per raggiungere i traguardi necessari per continuare nella loro attività.

Com’è nata la tua startup?
Siamo partiti subito con gli sviluppi della nostra prima applicazione mobile, Math Tales – LaFattoria, ed abbiamo partecipato al bando “Valore Assoluto 2.0” promosso da Camera di Commercio di Bari risultando fra i cinque vincitori di un grant che ci ha consentito di trasformare la nostra idea in una vera e propria startup.
Parlaci di Math Tales – La Fattoria, la vostra prima app.
Math Tales – La Fattoria è la nostra prima app per iPad. Si tratta di un racconto ambientato nella fattoria nel quale sono incastonati dei mini-giochi di matematica e logica pensati per i bambini dai 3 ai 5 anni. È un’app gratuita che non contiene pubblicità. Le tematiche didattiche trattate in questa prima storia sono i colori primari, le forme (triangolo, quadrato e cerchio), i numeri fino a 10, i confronti logici e la stimolazione dell’attenzione visiva e della percezione spaziale, quindi sono in linea con quello che i bambini apprendono nei primi anni di scuola dell’infanzia. La peculiarità di Math Tales risiede nella fusione di due elementi: il racconto e gli esercizi. Al bambino viene raccontata una storia in rima che procede solo se lui si impegna a risolvere dei mini-giochi, quindi è la curiosità stessa del bambino di sapere come la storia va a finire a spingerlo ad imparare. La differenza con prodotti similari è nel fatto che nessuna presenta questo mix di gioco e racconto. Per la realizzazione ci siamo avvalsi di partnership con scuole dell’infanzia.
E poi cosa è accaduto?
Non appena è uscita sullo Store Italiano è stata selezionata da Apple fra le miglior nuove app, il che ci ha permesso di raggiungere circa 10.000 download e di vantare ad oggi 1.500 utenti unici settimanali. Proprio in questi giorni è stata tradotta e doppiata in lingua inglese per essere rilasciata negli store internazionali.
Cosa c’è in cantiere ora?
Abbiamo appena rilasciato una nuova app di puzzle, Math Tales Puzzle – Aspettando La Giungla che ha come protagonisti i personaggi del nostro prossimo gioco che uscirà fra febbraio e marzo, Math Tales – La Giungla. Stiamo già sviluppando nuove storie di Math Tales, che si differenzieranno rispetto alla prima sia per ambientazione e personaggi sia per la difficoltà degli esercizi. Inoltre presenteranno una grafica nuova ancora più accattivante ed una migliore integrazione dei giochi nel racconto. Ma non ci fermeremo qui, in quanto pensiamo di creare anche altre app, per l’apprendimento della scienza, delle arti e delle lingue straniere.
Perché avete scelto il crowdfunding per finanziare il progetto?
Ci permetterà di sostenere gli sviluppi e terminare Math Tales – La Giungla.
Abbiamo sempre creduto nel sostegno dal basso e spinti dal desiderio di sperimentare nuovi canali di marketing e comunicazione, abbiamo avviato una campagna di crowdfunding su Eppela (bit.ly/sostieniMathTales), una delle principali piattaforme di in Italia. Come ricompense abbiamo scelto sia la classica formula del pre-ordine del prodotto, ma anche materiale ludico/educativo in formato digitale per gli importi più bassi per garantire comunque una ricompensa e abbattere i costi.

La campagna sta avendo un discreto successo e siamo stati anche sezionati per il programma PostePay Crowd di Poste Italiane che cofinanzierà il progetto nel caso di raggiungimento del 50% del budget richiesto.

Link e riferimenti:
Sito: www.marshmallow-games.com

Facebook: facebook.com/mathtales
App:
Math Tales – La Fattoria: bit.ly/scaricaMathTales
Math Tales Puzzle – Aspettando La Giungla: bit.ly/puzzleAspettandoLaGiungla
Campagna Crowdfunding: bit.ly/sostieniMathTales

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento