Covid-19: le associazioni pensano alla consegna a domicilio di farmaci e alimenti

Spesa a domicilio per gli anziani e per tutti coloro che non possono o non devono uscire di casa. L’emergenza Coronavirus rende necessario uscire di casa il meno possibile ma soprattutto evitare luoghi troppo affollati. Anche i supermercati o le farmacie, nonostante vendano beni di prima necessità, dovrebbero essere frequentati con una certa cautela, in particolar modo da quelle categorie che sono maggiormente a rischio.

In ragione di questo il presidente della Regione Michele Emiliano, ha comunicato poche ore fa di aver disposto l’attivazione delle organizzazioni di volontariato per l’assistenza alla popolazione colpita dall’emergenza connessa al COVID 2019.

In realtà a Gioia alcune delle associazioni di volontariato come il Gruppo Comunale Volontari di Protezione Civile, Gioia Soccorso e la Croce Rossa, hanno già da diversi giorni cominciato a parlarsi per capire come intervenire in questo senso. C’è già stato un incontro preliminare al quale, anche dopo le disposizione di Emiliano, ne seguiranno altri a stretto giro, per cominciare a capire se ci sono le forze per poter attivare questo servizio anche a Gioia.

Le buone intenzioni ci sono tutte, la buona volontà anche, adesso bisognerà solo capire come fare. Nel frattempo però le attività commerciali di vario tipo si organizzano per cercare di portare i propri prodotti a domicilio. Molti, soprattutto pizzerie, già lo facevano. Molti altri hanno potenziato la cosa e l’hanno estesa anche al sabato. Ciò vale anche per alcune farmacie che hanno reso nota la cosa anche attraverso la propria pagina Facebook.