Covid 19/ Aumentano i gioiesi in isolamento e Mastrangelo pensa di riaprire Palazzo Sant’Antonio

ex ipab

Durante il lockdown della scorsa primavera, il primo cittadino di Gioia del Colle Giovanni Mastrangelo, ha assunto la decisione di sistemare i locali di Palazzo Sant’Antonio e renderli fruibili a coloro i quali, arrivando da fuori regione, avrebbero dovuto rimanere in quarantena per 14 giorni.




La struttura di fatto non è più stata chiusa, ma comunque negli ultimi mesi non è stata utilizzata. Oggi però le cose potrebbero cambiare. Alla luce dell’aumento del numero di coloro i quali sono in isolamento fiduciario, Mastrangelo sta pensando di rivedere il regolamento per accedere a Palazzo Sant’Antonio, consentendolo appunto anche a quei gioiesi che non hanno la possibilità di rimanere isolati nella propria abitazione, per via della presenza di altri soggetti più deboli, oppure per difficoltà logistiche.

E’ possibile che già nei prossimi giorni questa opportunità venga concessa anche a diversi gioiesi che negli ultimi giorni ne hanno fatto richiesta. Se, infatti, il numero dei positivi rimane pressocchè invariato (24 circa) sta aumentando quello di coloro i quali avendo avuto contatto con persone positive, hanno la necessità di rimanere isolati per almeno 10 giorni.