Commissione invalidi: il Sindaco diffida la Asl. Giovedì un consiglio comunale sulla sanità

Il Sindaco di Gioia del Colle, Giovanni Mastrangelo diffida il direttore del Dipartimento di Prevenzione Asl  a trasferire la Sede della Commissione invalidi da Gioia del Colle a Sammichele di Bari, trasferita operativamente  negli scorsi giorni, e a ripristinare nella sede gioiese le prossime sedute di Commissione.

Chiede anche di prendere in considerazione, nell’immediato, le molteplici possibilità di ubicazione degli uffici, in virtù di una attenta analisi compiuta dal Primo Cittadino sui tanti plessi presenti sul territorio dove è possibile ripristinare la Commissione.

In una lettera inviata al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al Direttore Generale della ASL Bari, Antonio Sanguedolce, al Direttore del Dipartimento di Prevenzione, Domenico Lagravinese e alla Direttore DSS13 Domenica Misceo, Mastrangelo stigmatizza la decisione di Lagravinese di trasferire la Commissione Invalidi presso il Poliambulatorio si Sammichele, decisione dovuta in seguito al guasto momentaneo dell’ascensore  presente nell’immobile ex Inam.

Ancora, il Sindaco, sempre nella nota, evidenzia come tale decisione sia stata presa a totale insaputa dell’Amministrazione e senza instaurare con essa alcun tipo di confronto.

“Ciò tanto più  – si legge – se si considera che l’Ente nei mesi scorsi si era premunita spontaneamente di adeguare l’area antistante l’ingresso ai locali della Commissione disponendo l’esecuzione di opere di adeguamento alla normativa vigente, così impegnando risorse pubbliche che, alla luce delle determinazioni assunte da ultimo, potrebbero configurare ipotesi di danno erariale”.

E le eventuali ubicazioni alternative individuate, tutte rispettose dei parametri di legge per  ospitare la Commissione potrebbero essere la ex sede Servizio SERT in Via D’Annunzio, attualmente vuota e condotta in locazione da parte della ASL; i locali presso ex Ospedale Paradiso( ex ambulatorio urologico) che non dovrebbero prevedere lavori di adeguamento; l’immobile sito in Via Giorgio La Pira, attualmente occupato da alcuni veterinari e condotto in locazione dalla ASL, composto da piano terra, primo e secondo piano, i cui locali a piano terra sono completamente liberi.

Passo successivo è quello di discutere di tutte le problematiche inerenti la sanità locale in un Consiglio comunale monotematico, che si terrà probabilmente giovedì della prossima settimana. L’intento è quello di far emergere le criticità sul territorio e stilare un documento da presentare in un tavolo tecnico da tenersi insieme a Regione Puglia e Asl Bari.