Bracconaggio: i Carabinieri Forestali sequestrano armi e richiami acustici

Con l’inizio della stagione venatoria si sono intensificati i controlli dei Carabinieri forestali che hanno previsto anche servizi notturni di vigilanza e controllo del territorio.

Proprio durante una vasta operazione nel Sud barese, in località Sant’Anna a Gioia del Colle i militari della Stazione Carabinieri Forestale hanno sequestrato diversi richiami acustici elettromagnetici (dispositivi acustici utilizzati come mezzi di caccia non consentiti) e due fucili.

Per quanto compiuto, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria due persone in stato di libertà.

In  località “Guaguino”, ad Alberobello, i militari della Stazione locale dei Carabinieri Forestale hanno effettuato il sequestro di un richiamo artificiale che riproduceva versi di avifauna migratoria riconducibili alla specie quaglia (Coturnix coturnix). Quest’ultimo era saldamente legato ad un albero di fragno e conteneva un riproduttore elettromagnetico collegato, con dei fili elettrici, ad una batteria 12 volt per auto e ad un altoparlante (avvolto in una bustina di plastica trasparente). Tutto era opportunamente occultato per mezzo della vegetazione.

I militari hanno rimosso l’apparato acustico dal luogo in cui era collocato, provvedendo al sequestro dello stesso, in applicazione dell’art. 43 c.1 punto 16 e 48 c. 1 lettera “h”  della Legge regionale n. 27/98.