Il bosco Fratello Sole riconosciuto ufficialmente “Bosco didattico”

La Regione Puglia riconosce a tutti gli effetti bosco didattico quello presente all’interno della Comunità Fratello Sole a circa 10 chilometri da Gioia del Colle sulla via per Matera, iscrivendolo al 79° posto dei boschi didattici di Puglia.

La Cooperativa che gestisce la Comunità Fratello Sole avrà, quindi, la responsabilità del luogo.

Il bosco era già munito di tutte le caratteristiche di bosco didattico, perché aveva già reso fruibile l’area attingendo da fondi regionali.

L’area, infatti, costituito da 25 ettari di bosco di Roverella, è dotato di due percorsi naturalistici, il “Sentiero del Ramarro” e il “Sentiero del Biancospino” che consentono di scoprire la biodiversità di un bosco tipico dell’Alta Murgia.

Lungo il “Percorso della faina”, dotato di numerosi attrezzi ginnici, è possibile svolgere attività sportive in ambiente naturale. Per i piccoli da 3 a 12 anni è presente anche un area di sosta e un area gioco.

Intanto “il  bosco di Fratello Sole  – si legge nella presentazione della Cooperativa– è un querceto costituito in prevalenza da Roverella (Quercus pubescens) e in minoranza dal Fragno (Quercus trojana). Rappresenta una zona di transizione in cui il Fragno diventa sempre più sporadico in favore della Roverella. Lo strato arbustivo è costituito prevalentemente da Biancospino, Pero mandorlino, Pungitopo,Asparago, Prugnolo, Rovo, Caprifoglio etrusco, Rosa di S. Giovanni e sporadici esemplari di Orniello. Nello strato erbaceo sono presenti diverse graminacee, specie dominanti della fisionomia steppica, nonché geofìte come asfodeli, ciclamini e Scilla marittima. La Fauna del bosco è ben rappresentata da diverse specie selvatiche: tra i mammiferi, più frequentemente si riscontrano la Volpe, la Faina, il Riccio, il Moscardino, mentre tra i rettili il Ramarro, la Vipera, il Biacco e il Cervone. Nidificano anche diverse specie di uccelli quali turgidi (Merlo), fringillidi (Cardellino e Fringuello) e rapaci (Civetta, Gufo, Barbagianni, Poiana). In particolare, la specie più importante, poiché rara e minacciata di estinzione, è un piccolo rapace, il Grillaio (Falco naumanni), considerato specie prioritaria ai sensi della Direttiva 92/43/CEE, che individua nei tetti dei centri storici dei comuni limitrofi il luogo per nidificare”.

Insomma, una bella area verde da esplorare tra Gioia del Colle e Matera.

 foto web