Bimbi in Bici: una bella realtà che anche quest’anno segna numeri da capogiro

È andando in bicicletta che impari meglio i contorni di un paese, perché devi sudare in salita e andare giù a ruota libera nelle discese. In questo modo te le ricordi come sono veramente, mentre non hai un ricordo tanto accurato del paese che hai attraversato in macchina come ce l’hai passandoci in bicicletta. (Ernest Hemingway)

E noi questo lo sappiamo…in settimana siamo andati a parlarne nelle classi delle scuole elementari di Gioia del Colle per invitare i bambini personalmente e ad uno ad uno ad unirsi alla allegra pedalata in sicurezza lungo percorsi urbani promossa da FIAB-Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta. Terreno fertile con i bambini, i quali smaniano per avere libertà di movimento e noi adulti dovremmo consentire loro di utilizzare sempre più spesso la bicicletta, per imparare a conoscere il territorio, per rispettare l’ambiente e per rendere il nostro paese un posto dove vivere meglio.

Anche quest’anno abbiamo inondato le strade di Gioia del Colle con la consueta carovana di bici per incentivare la mobilità sostenibile e diffondere l’uso delle due ruote tra giovani e giovanissimi, riaffermando il tema della sicurezza e della salute legata al movimento dei più piccoli attraverso gli spostamenti quotidiani. Coinvolgendo le famiglie, Bimbimbici intende, in primis, sollecitare la collettività a una riflessione generale sulle necessità di creare spazi idonei, zone verdi e piste ciclabili per aumentare la vivibilità dei centri urbani. Chi usa la bicicletta, infatti, sceglie un mezzo che non inquina l’aria, non fa rumore, non occupa tutto lo spazio delle auto, rende le persone più felici e allegre.

Nonostante la concomitanza con altre iniziative ed a dispetto di condizioni meteo instabili, anche quest’anno si sono contate 600 biciclette in giro per le vie cittadine, una moltitudine di volti sorridenti e spensierati grazie all’impegno dei cicloaccompagnatori della ASD Ciclistica Gioiese che hanno curato la sicurezza della carovana dall’inizio alla fine con la collaborazione dei volontari di E.R.A. Golf Sierra 1 per le comunicazioni radio e di P.A. Gioia Soccorso per gli interventi di primo soccorso. Sempre presenti, poi, gli amici del Comitato di Quartiere 167 e di Olimpia Basket, con Officine Fotografiche che ha immortalato con scatti d’autore praticamente tutti i partecipanti. In questa edizione sono entrati a far parte della schiera di associazione amiche di Bimbimbici anche la locale sezione del gruppo Scout e la sede di Bari di FederAsma, con cui sono già in cantiere nuove iniziative.

Il percorso è risultato gradito a tutti i partecipanti e non vi è stato modo di dividere la carovana in due tronconi come da programma, in quanto anche i più piccini hanno pedalato senza sosta. Prima di partire c’è stato anche un momento spirituale ed i ragazzi della Pastorale Giovanile interparrocchiale hanno coinvolto don William per una benedizione delle biciclette dei presenti. Dopo aver pedalato per circa 10 km, siamo andati a fermarci presso il Centro Sportivo Padre Semeria, per il secondo anno consecutivo location scelta per la Festa della Bici finale. L’accoglienza dello staff del Centro Sportivo Padre Semeria è stata ancora una volta garbata e ricca di iniziative riservate ai presenti, un vero e proprio vulcano di idee Giuseppe Falcone che ha organizzato esibizioni di vari sport oltre a garantire i consueti divertimenti per i bambini con gonfiabili e attrezzature sportive a loro completa disposizione e l’animazione di Guido con la Compagnia dei Birbanti.

Insomma un buon viatico per la prossima edizione, con l’impegno degli organizzatori di provare ad essere più di 1000!!!

“Oggi più che mai abbiamo bisogno di far crescere una nuova generazione di cittadine e cittadini, che abbiano una consapevolezza dell’importanza dell’ambiente che li circonda e di quanto le azioni personali, come prendere la bicicletta per andare a scuola, possono fare la differenza tra una città inquinata e una sana. La giornata di Bimbimbici non è solo una festa per le famiglie: è il modo di seminare idee belle per le città”.

A cura di Gioia in Bici