Approvato il regolamento anti usura

usura

Erano mesi che l’argomento veniva portato in Consiglio comunale senza mai essere trattato, ma finalmente è stato approvato il regolamento per il sostegno alle imprese che hanno sporto denuncia nei confronti di atti di concussione, estorsione e/o usura, su una proposta presentata dal Consigliere comunale Enzo Cuscito. Questo strumento nasce per rispondere a tutti quegli imprenditori, artigiani, piccoli commercianti e liberi professionisti strangolati oltre che da una crisi economica molto radicata, anche da atti di estorsione e usura, divenendo un ulteriore strumento di sostegno alle vittime di tali reati. La nuova norma, di fatto, consisterà in una sospensione di tutte le imposte comunali con un contributo annuo, per un periodo di cinque anni dal momento della richiesta, dell’IMU, TASI, TARI, TOSAP, dell’Imposta sulla Pubblicità e affissioni, nonché di eventuali canoni di concessione dei posti dei mercati comunali.  Le agevolazioni verranno concesse con deliberazione di Giunta Comunale dietro presentazione di apposita domanda.

Insomma, il timore di essere abbandonati dalle Istituzioni può indebolire la volontà di sfuggire ad atti criminali, pur tuttavia, è importante che sia chiaro il messaggio che si vuole trasmettere: malgrado le difficoltà, “lo Stato più prossimo ai cittadini – così Enzo Cuscito in Consiglio Comunale – cioè il Comune, c’è” e con esso i mezzi per aiutare quanti sono caduti nella rete del racket e dell’usura.

About Massimo L'Abbate 1139 Articoli
Direttore Responsabile

Commenta per primo

Lascia un commento