Anche “Uniti per Gioia” con Mastrangelo Sindaco

Si iniziano a delineare gli schieramenti e soprattutto le coalizioni. Dopo le dichiarazioni rilasciati a Gioia Oggi dell’ex Consigliere comunale Giovanni Mastrangelo con cui di fatto ha dichiarato il placet del suo partito, Fratelli d’Italia, e Forza Italia alla sua discesa in campo come candidato Sindaco per le amministrative del 2019, ora scende anche Uniti per Gioia.

Uniti per Gioia, – scrivono il Presidente Tommaso Venere e il Segretario Domenico Capano del movimento – come nel passato, con passione e abnegazione, darà ancora una volta il proprio apporto alla gestione della città affinché possa essere eletto, in piena convinzione e serenità, il Primo Cittadino.
Noi, come Movimento, condividendo l’impianto analitico-politico proposto, abbiamo individuato nella persona dell’Avv. Giovanni Mastrangelo il cittadino che, per esperienza, integrità morale e politica, senza se e senza ma, potrà guidare la futura Amministrazione.
“we have a dream”: un’Amministrazione coesa e motivata, che sappia e possa assolvere al proprio compito, attraverso il contributo dei Consiglieri eletti, il cui ruolo politico si manifesti tramite le indicazioni essenziali da condividere con l’esecutivo per raggiungere gli obbiettivi prefissati e proposti in campagna elettorale.
La formazione della Giunta deve essere una prerogativa esclusiva del Sindaco ascoltando anche le compagini politiche.
Questi sono i presupposti analitico-politici disattesi nel passato e che, nelle passate Amministrazioni, hanno determinato, attraverso una regia silenziosa, le responsabilità del declino economico, sociale, culturale e politico della nostra città.
Si parla di tempi prematuri! Niente affatto!!
I mesi che trascorreranno da oggi alle prossime consultazioni Amministrative serviranno, in primis, al candidato Sindaco per presentarsi a tutti gli operatori economici, ai cittadini, alle Associazioni e alle categorie professionali per raccogliere le istanze di ognuno e redigere un programma elettorale più attento e completo, avendo sempre chiara e presente la situazione Amministrativa che si erediterà.

Si delinea quindi la compagine di centro destra. Sarà da attendere il lavoro di ricompattamento che stanno invece operando tutte le anime di centro sinistra e capire, quindi, come decideranno di muoversi.