Amministrative 2019/ Pro.di.gio racconta il suo programma sull’agricoltura

Pubblicità elettorale 2019

Pubblicità elettorale 2019

Committente: il candidato

L’agricoltura e prodotti locali sono stati i protagonisti della serata organizzata sabato scorso in piazza Luca d’Andrano dal Movimento Prodigio per illustrare ai cittadini il programma per il mondo agricolo di Gioia del Colle. Si tratta del sesto incontro con la Città, presentato dal candidato sindaco Donato Colacicco e raccontato dal “candidato assessore”, il prof. Giuseppe Procino.

Se il primo problema da risolvere per aiutare il mondo agricolo gioiese è il rifacimento delle strade, se non altro intervenendo il prima possibile su quelle che sono maggiormente sollecitate dal traffico per il trasporto del latte, occorre comunque tutelare gli agricoltori e gli allevatori da prezzi fermi da tempo e che non garantiscono, come nel caso del latte e dei cerali, un guadagno equo, racconta Procino.

Raccordandosi con le associazioni di categoria, il “candidato assessore” all’agricoltura, accenna anche alla promozione delle buone pratiche agricole per arginare l’avanzata della xylella che sta devastando gli uliveti della Puglia.

Per il mondo caseario, una volta ottenuto da Bruxelles il marchio dop alla mozzarella,  si promuoverà la buona prassi aziendale, per ottenere i risultati positivi come nel caso della mozzarella di bufala campana.

Parla anche di olio e della possibilità d inserire Gioia del Colle nell’Associazione Nazionale città dell’olio che, fra le tante iniziative, promuove percorsi turistici e  virtuosi per attivare strategia di marketing. Ne consegue una diversa concezione di agriturismi, intesi come luoghi in cui il turista vive il mondo agricolo a 360 gradi e che si rivelano importanti per conservare e incentivare la nostra tradizione.

Grazie poi ad un nuovo modo di vedere le aziende agricole, si potrà puntare sulla filiera corta, cioè la vendita diretta dei prodotti di produzione propria ai cittadini, non solo gioiesi, ma anche sovracomunali.

Per tutto questo, conclude Giuseppe Procino, sarà indispensabile aderire a tutti i fondi gestiti dalla Regione attivati per aiutare non solo il mondo agricolo, ma anche il turismo.

Tutta l’attività di promozione dei marchi doc, dop e deco, secondo quanto previsto dal programma elettorale di Prodigio, troverà la sua casa presso la ex Distilleria Cassano, che, grazie ad alcuni finanziamenti ricevuti, oltre a diventare laboratorio di arti e mestieri potrà diventare anche sede di una fiera permanente.

“Orientamento formativo e riorientamento”

“Orientamento formativo e riorientamento”