Addio a Pino Romano, studioso della nostra Città

Pino Romano ci ha lasciati. Ci ha lasciato un patrimonio di ricerca storica che viene dal suo amore per il linguaggio gioiese, per il suo passato, le sue tradizioni.

Docente di francese, Pino si occupava del nostro territorio sin da quando rilevò la Libreria Minerva insieme al suo amico di studi Pierino De Bellis; e quando copriva la carica di segretario e vice presidente della Pro Loco nei primi anni del duemila.

Con la pubblicazione del  testo e vocabolario di lingua gioiese “I Parole de Tataranne”, Pinetto ha dato dignità al parlato gioiese e, insieme con “Il Cuore antico di Gioia del Colle” di Seldina Matarrese e Vito Celiberti, ha contribuito in maniera determinante alla conservazione e alla valorizzazione della nostra lingua storica.

Varie le collaborazioni con diverse compagnie teatrali che si sono avvalse della sua consulenza per inscenare alcuni dialoghi in vernacolo; ricordiamo quelle con il regista Maurizio Vacca e con l’Università della Terza Età che lo vide anche attore al Teatro Rossini in TanzCafè Mauthausen.
Autentico protagonista degli esordi del gruppo musicale di tradizioni locali, I Lariulà, Pino pensò bene nel 2007 di fare accompagnare Ninnì Flavio con un coro di voci che dessero spessore e immagine ai vecchi canti che il trovatore gioiese soleva eseguire. A quel progetto aderirono, tra gli altri, Pino e Adele Tramacere e Teresa Benincasa che ancora rappresentano l’anima e la memoria storica del gruppo folk.

A tal proposito Teresa ci ha dichiarato: “Pino Romano aveva appena approfondito la ricerca sul testo della Ninna Nanna di San Nicola e  ci teneva in particolare all’interpretazione che io e Adele siamo riuscite a darle; tra l’altro è citato nei titoli di coda del film prodotto per la tv tedesca ARD intitolato Il Miracolo di Trani che si conclude proprio con la nenia a cui lui teneva tanto”.  Anche Pino Tramacere ricorda le prime riunioni con Pinetto per accordarsi sulle canzoni da eseguire;  e Adele ci racconta di avere scoperto il canto popolare grazie alla passione che Pino Romano nutriva per il folklore gioiese. 

I funerali muoveranno domani 23 Agosto dopo la messa delle ore 12,00 in chiesa Matrice.

Commenta per primo

Lascia un commento