A Gioia una delegazione di autorità da Oberursel, sempre più vicino il gemellaggio

Sempre più vicina la formalizzazione del gemellaggio tra Gioia del Colle e la città tedesca di Oberursel. Dopo la prima visita qui a Gioia delle delegazione nell’estate del 2018, il Sindaco Giovanni Mastrangelo è stato ospite in Germania lo scorso autunno.

Ora è di nuovo la volta qui a Gioia del Sindaco della cittadina dell’area metropolitana di Francoforte sul Meno Hans Georg Brum, accompagnato dall’assessore alla Cultura e Società, Sport ed Eventi Udo Keidel-George, da Egler Helmut presidente dell’associazione VFOS che si occupa di promuovere partenariati e gemellaggi per Oberursel e Michael Reuter presidente Focus 0, associazione degli imprenditori di Oberursel.



L’idea di un possibile gemellaggio nasce grazie ad un programma di sviluppo di marketing esperienziale e di turismo enogastronomico avviato in Germania da Pino Moretti, imprenditore nel settore della ristorazione e da Domenico Cafarchia, esperto di marketing e internazionalizzazione. Oggi, dopo due anni di interlocuzioni, si va verso la concretizzazione di questo progetto.

“Questa visita a Gioia sarà importante per comprendere quali sbocchi potrà avere questo gemellaggio – ha dichiarato il Sindaco Giovanni Mastrangelo e quali saranno gli obiettivi che dovremo porci. Ci sono punti di interesse reciproci e importanti idee che dovranno concretizzarsi qualora questo progetto dovesse prendere forma. Ci sono opportunità da cogliere nel percorso della formazione scolastica e lavorativa e potremo offrire importanti occasioni di crescita per i nostri ragazzi e per le nostre aziende”.

Il sindaco di Oberursel, assieme alla sua delegazione, sarà ospite qui a Gioia con l’intento di calarsi nel nostro tessuto scolastico e produttivo, sono infatti in programma visite ad alcuni istituti scolastici e ad alcune aziende. Non solo. La scoperta delle nostre tipicità, offrirà poi l’opportunità di fare in modo che le stesse varchino i confini. Alla delegazione tedesca sarà anche data la possibilità di conoscere le potenzialità del nostro territorio: da Matera, ad Alberobello passando per gli scavi di Monte Sannace, il nostro Castello e il Museo archeologico anche al fine di creare occasioni di interesse turistica.